Benessere e inquietudine

Ero nell’azienda di famiglia , ero solo , dentro di me si stavano costruendo pensieri positivi su pensieri positivi . Ad un certo punto ho pensato : adesso si , sto proprio bene con me stesso . Subito una sensazione di pace avvolta dal fitto mistero di non essermi mai sentito così se non rare volte, mai stato così bene , se non in rare eccezioni , una sensazione paradisiaca , ad un tratto dopo pochi secondi chi si affaccia ? La mia amica , una dei miei più grandi amici , la sorella inquietudine . É arrivata come un onda che ha travolto l’imbarcazione di quella che era stata fino ad ora quell’angolo di serenità che mi ero costruito dentro me , più che un angolo una piazza. Come se non potessi permettermi di essere sereno come se quell’emozione negativa a cui mi stavo lentamente trascinando e che ripristinava i poli come lo yin e lo yang nella mia vita , che sembrava sempre piatta mi stesse dicendo : ” non puoi permetterti di provare queste belle emozioni . Come essere trascinati di nuovo in fondo al buco nero . Poi ad un certo punto é arrivata un altra emozione , la tristezza . La tristezza si é presentata sotto forma di velo , velata per l’appunto da quella che era la sua forma . Non so perché mi sono sentito triste , forse per questo meccanismo che si é scatenato dentro di me , il non potermi permettere di essere felice ed averlo pensato , averci riflettuto . Sta di fatto che sono troppo abituato a provare emozioni negative , e quando ho provato quel benessere ed é arrivata l’inquietudine , o meglio ora dopo tutto questo penso che non sono molto abituato a stare bene e soprattutto A VOLERMI DEL BENE , e penso che devo allenarmi a farlo . Perché stare bene é anche una condizione mentale ,della mente. Il fatto , la cosa che poi mi sembra strana , è che quella sensazione di pace era , descrivendola e scrivendola il giorno dopo , mi sembra quasi una felicità di plastica o un delirio , un qualcosa di polistirolo , fittizio , quasi come se non fosse mai esistita in me , o per meglio dire come se non mi appartenesse , non appartenesse per l’appunto alla mia natura. Il fatto di descriverlo come delirio , mi riporta a due anni fa , quando mi ricordavo che mia madre stava male nel letto per colpa del tumore al cervello ,ed io impazzivo completamente andando fuori di testa , parlavo da solo ecc..
Quella sensazione paradisiaca che ho provato , stare così tanto bene , lontano da ogni pensiero negativo , sentirsi quasi in paradiso ! troppo bello per essere vero , anche questo deve vermi portato ad un certa inquietudine. Un’altra cosa la so, devo imparare a gestire meglio tutte le emozioni che incontro dentro di me , non devo andare ne negli eccessi del benessere , perchè rischio di far pesare troppo la bilancia da una parte e di sfondarla e di subire un contraccolpo , ne dall’altra parte , perchè rischio di andare troppo giù e di stare troppo male.

2 pensieri riguardo “Benessere e inquietudine

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: