L’amore incondizionato oggi , non esiste

Di schiaffi in faccia nella vita li abbiamo presi tutti , ma io penso che nella nostra società l’amore incondizionato non esista . Si parla tanto a gran voce di diritti LGBT ( che io appoggio in pieno sia chiaro ) ma quando non si sa andare , soprattutto nel proprio nucleo familiare e nelle amicizie al di là del proprio naso , meglio stare zitti . Si perchè non esistono solo quelli che vanno in chiesa la domenica a predicare peace and love e poi scrivono sotto i post della meloni e salvini contro l’ennesimo capro espiatorio di un migrante che magari sbarca in Italia per rifarsi , o cercare di rifarsi una vita ” lasciateci in pace , siete la rovina dell’Italia ” . Esistono anche persone ipocrite che fanno un vanto delle proprie lotte per i pari diritti poi sputano nel piatto del proprio figlio perchè non è a sua immagine e somiglianza o perchè a scuola non raggiunge i risultati che lei o lui sperava facendolo/a sentire così uno scarto della società , un omuncolo , un figlio non desiderato non amato per quello che semplicemente è , un fiore dalle peculiarità proprie , che deve seguire ed inseguire la propria strada maturando ciò che ha dentro . Viviamo noi nell’occidente nella società del godimento assoluto fine a se stesso , e no , non è una teoria complottista , basta guardarsi attorno . Più hai soldi più sei felice , più puoi permetterti cose che ti renderanno felice , e allora perchè siamo tutti così tristi , cosa ci manca ? semplice sono giunto alla conclusione che , per raggiungere determinati obbiettivi personali , abbiamo messo da parte quello che io chiamo “l’amore incondizionato ” . Pensiamo di raggiungere la felicità tramite oggetti quelli del “godimento assoluto ” tramite essi e mettiamo da parte gli altri . Attenzione , non sto dicendo di trascurare le nostre vite e metterci al servizio di quella altrui come missionari in africa , sto solo dicendo che noi è come se vivessimo con dei paraocchi che non ci fanno vedere e non ci fanno sentire l’empatia nei confronti altrui , e quando per esempio si diventa genitori e non i percepisce questo , beh tutto credo diventi un disastro . La famiglia diventa solo un ruolo , un simbolo da mostrare agli altri , come l’ultima cintura di marca comprata o l’ultima borsetta , un figlio sembra più un prodotto della società piuttosto che un essere venuto al mondo da due genitori .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: