Pensieri.

Sinceramente non ho molta voglia di scrivere oggi , ma ho quelle idee necessarie in testa che mi danno la motivazione per farlo . Non sono semplicemente dell’umore giusto negli ultimi giorni , ma le intuizioni mi arrivano . La casa è in soqquadro , sembra che qualche adolescente in preda agli ormoni ci abbia dato una festa e poi se ne sia andato lasciandola peggio di una bidonville . Così oggi sabato , che non lavoro , decido di mettere un po’ in ordine . Noto subito che sul ripiano dove è riposta la macchinetta del caffè è pieno di zucchero , faccio subito un associazione , esso è dolce , quel dolce che mi manca a me nella vita e che renderebbe tutto più sano . Non solo dentro di me a gestire il mio nervosismo e i miei conflitti interiori , ma anche quel briciolo di mielosità che vorrei fuori in qualche rapporto umano in più , ma che oggi è difficile anche ricercare volutamente , per via di tutte le restrizioni che ahimè ci vengono date . Molte volte mi sento solo / isolato dal mondo , nonostante qualche contatto con qualcuno e qualche amico , prima era una solitudine più volontaria , adesso ho più una spinta ad andare alla ricerca nel mondo di persone , già , proprio ora voi direte , che c’è in atto una pandemia mondiale e c’è ne dobbiamo restare chiusi in casa . Ma la vita a volte è fatta così , quando hai i denti non hai il pane, e quando hai il pane non hai i denti . Così tra una sigaretta e l’altra fumata dal circolo vizioso del nervoso , mentre in queste giornate non passa neanche uno spicchio di sole ad addensare e illuminare le vampate di fumo che escono dalla mia bocca , mi costruisco mondi tutti miei e ne faccio un carroccio di fantasie nella mia testa . Che , per quanto possano essere gratificatorie sul momento e nel “mentre”, poi finiscono sempre per diventare parte dolorosa di te stesso , perchè ci si stanca a pensare sempre e diventa anche stressante. Io spero sempre che la situazione cambi e che , se cambia non sia la mia barriera di comfort zone a fermarmi nel cercare nuove interazioni sociali . So che in molti si trovano in situazioni simili alla mia , nel senso di sentirsi soli perlomeno , ma spero un giorno di sostituire quelle che sono i miei “castelli di sabbia per aria ” a vere e proprie relazioni con il prossimo , soddisfacenti e appaganti .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...