E’ il mio turno

Ieri sera verso le 21 mi arriva un messaggio dall’AUSL che potevo prenotarmi presso i loro portali per fare il vaccino anticovid. “Cavoli!” dico dentro di me, così presto? non si doveva coprire ora la fascia dei 60 enni? perché io che ne ho 26?

Comunque sia non sono capace a prenotarmi tramite il sito, così chiamo la mia farmacia che è diventata tipo il mio edicolante di fiducia ormai, e scopro che mi posso prenotare anche da li.

Presso l’anziana farmacista (quella più saggia), scopro che ho il diritto ad essere vaccinato così “presto” (a quanto pare poi non so) perché appartengo alle categorie protette, in quanto prendo una serie di farmaci, perlopiù antidepressivi e sono seguito dal servizio di salute mentale. Così dinnanzi ad essa decido di prenotarmi e il 31 maggio mi aspetta la punturina della pfizer con a luglio annesso richiamo.

Sono abbastanza entusiasta di ciò, non che io mi senta un privilegiato a far parte delle categorie protette, anzi vorrei non esserlo, questa cosa mi fa sentire un po’ etichettato come il “diverso” come quello da meno, oppure come quello che nella società cammina con il bastone a soli 26 anni. Questo può voler dire anche essere più difficile introdursi nella società, non tanto perché sono nella categoria protetta ma perché le persone potrebbero vedere come uno stigma ciò, un po’ come lo sto vivendo io in questo momento. Più difficile trovare degli amici, una possibile compagna e cose di questo genere.

Comunque vedremo come andrà, dopo l’iniezione, potrò sollevare le auto diventando verde come hulk? Il mio telefono supporterà il 5g? diventerò un autista esperto? Lo scopriremo solo vivendo 😀

3 commenti Aggiungi il tuo

  1. centroasociale ha detto:

    Ciao , a due mesi di distanza dall’articolo posso dire che è andata bene anche la seconda dose , anzi meglio della prima che mi dava prurito sul torace , mi hanno dato una forte dose di antistaminico e mi hanno fatto attendere un ora , poi sono tornato tranquillamente a casa con la mia macchina , anche se loro mi avevano consigliato comunque di farmi venire a prendere , perchè l’antistaminico provocare sonnolenza e quindi per sicurezza non avrei potuto guidare . Ma mi sentivo abbastanza in forze per farlo ! 🙂

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...