I disturbi mentali (revisited)

*Ho corretto gli errori e l’ho rivisto, (almeno quelli che ho notato), perché secondo me l’articolo è valevole, uno di quelli a cui tengo di più. Ci sono state delle persone nella mia “famiglia” che quando tra settembre e ottobre sono stato ricoverato in psichiatria per problemi legati alle paranoie, ansie , stress e attacchi…

Pizza…

Un’altra giornata che vomitava splendidi colori primaverili, io assuefatto dalla noia mangiandomi le unghie non capendo 20 minuti quella che sarebbe poi stata fame nervosa regalatami da un mondo troppo acerbo per capirmi decisi di ordinarmi una pizza su una famosa e decisamente invitante applicazione meglio conosciuta come “Justheat”,così la ingurgitai nello stomaco a livello…

Cammina. (Poesia)

Cammina anche se ti pare di esser soloCammina a braccia aperte, perché tra tanti insulti e offeseprima o poi qualcuno ti accoglieràCammina perché la strada è lunga e tortuosae la vita è fatta così, non puoi farci nullaCammina sulle tue stanche gambe, mentre ti tirano i sassie piangerai fitte sassaiole, ma tu continua a camminareCammina…

Sono ispirato !

Sono inspirato, dallo scrivere quello sempre ma questa volta di più. Sento un vento femminile che soffia sulle mie vele da mercante di idee e racconti e mi porta un carico di pensieri e tanti volti, tanti nomi tante facce.Questo vento si chiama Martina. Martina l’ho conosciuta dopo un alto dosaggio di Lorazepam , 10…

Il mondo è una “giungla” piena di ostacoli.

Il mondo odierno, la società è una giungla piena di animali selvaggi e piena di ostacoli. E chi vive racchiuso in cameretta propria ai confini di esso, guardandolo da fuori e non interfacciandosi in esso e non confrontandosi con lui non sa minimamente cosa gli aspetta. Lo so bene io, che ho prima rovesciato la…

“Fallace”

Sono nella fase acuta del dolore, non dolore cronico ma dolore che si impermea in scrittura e che da i suoi frutti. E’ così oggi me ne frego delle regole che mi sono autoimposto, quelle di non fumare in altre stanze che non siano il bagno, e fumo nel soggiorno all’entrata di casa dove ci…

Dascha e il suo maglione colorato

Dascha era una ragazza che viveva ai confini della realtà , su castelli costruiti con bustine di zucchero ai margini di una vita che non le piaceva affatto.Una vita dove le era stata tolta la liberta di esprimersi in quanto persona in primis e come singolo essere umano . Così essa si era rifugiata in…